AGEVOLAZIONI 2019 Climatizzatori

Il bonus condizionatori 2019 è un'agevolazione che spetta ai contribuenti con e senza ristrutturazione.

Infatti quando il cittadino procede all'acquisto di un condizionatore d'aria che sia in pompa di calore, ossia, che valga sia per il riscaldamento nella stagione invernale, ad integrazione o in sostituzione dell'impianto di riscaldamento già esistente, che per dare il raffreddamento, ha diritto a detratte dalla dichiaraizone dei redditi la suddetta spesa.

L'installazione di un nuovo condizionatore o la sua sostituzione, beneficia quindi di una delle seguenti detrazioni, che variano a seconda dell'ambito nel quale viene effettuato l'acquisto:

  • - Bonus condizionatori con ristrutturazione edile:

detrazione 50% se il nuovo impianto è a pompa di calore, anche non a alta efficienza ma mira al risparmio energetico + riduzione IVA al 10%. Solo su unità immobiliari residenziali o parti comuni, condomini.

  • Bonus climatizzatori risparmio energetico:

detrazione al 65% per condizionatori con pompa di calore ad alta efficienza che sostituiscono l'impianto di riscaldamento esistenze. Detazione fruibile sia per abitazioni, uffici, negozi, ecc.

  • Bonus condizionatori con bonus mobili con ristrutturazione:

detrazione 50% quando si realizza una ristrutturazione edilizia straordinaria su singole abitazioni o condomini , è possibile fruire della detrazione se si acquistano mobili e grandi elettrodomestici A+ (A per i forni), ivi compresi i climatizzatori.

  • Bonus condizionatori senza ristrutturazione:

se non vengono effettuati lavori di ristrutturazione, è possibile lo stesso fruire dell'agevolazione fiscale, ma solo se si intende sostituire il vecchio ed intero impianto di climatizzazione con un condizionatore, ossia, un nuovo impianto a pompa di calore e ad alta efficienza energetica. In tal caso si ha diritto ad una detrazione del 65%.

Le detrazioni, da ripartire in 10 rate annuali di pari importo, variano a seconda che l’intervento riguardi la singola unità immobiliare o gli edifici condominiali e dell’anno in cui è stato effettuato.

Condizione indispensabile per fruire dell’agevolazione è che gli interventi siano eseguiti su unità immobiliari e su edifici (o su parti di edifici) esistenti, di qualunque categoria catastale, anche se rurali, compresi quelli strumentali per l’attività d’impresa o professionale.

L'agevolazione può essere richiesta per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2019.

In particolare, dal 1° gennaio 2018 la detrazione è pari almeno al 50% per le seguenti spese:

  • - acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi e di schermature solari
  • - sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto (dal 2018 gli impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza inferiore alla classe A sono esclusi dall’agevolazione. Se, invece, oltre ad essere in classe A, sono anche dotate di sistemi di termoregolazione evoluti è riconosciuta la detrazione più elevata del 65%.)
  • - acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.
 

Puoi approfondire il Bonus Condizionatori QUI
Se vuoi consultare la "Guida completa alle Agevolazioni per il Risparmio Energetico", CLICCA QUI

Guarda i video



Newsletter

PrestaShop

PayPal